Scegliere il software per il time tracking perfetto può essere una cosa abbastanza complessa. Ci sono molte variabili da considerare prima di abbandonare il tradizionale e fidato orologio da polso!
Ecco sei step che vi consigliamo di seguire per fare la scelta giusta:

  1. Valutare di cosa l’azienda ha bisognoInternet è veramente la panacea della ricerca; mai prima d’ora abbiamo avuto a nostra disposizione un tale mare magnum di informazione e una tale vastità di scelta. Una veloce ricerca su Google per online time tracking software genera71,700,000 di risultati e il numero è destinato a crescere.
    Per ciò, prima di fiondarsi in ricerche casuali è necessario redigere una lista dei requisiti che il software in questione deve soddisfare e pertanto delle esigenze dell’azienda. Forse la vostra Compagnia necessita di più servizi che una semplice tabella delle assenze, o forse avete bisogno di responsabilizzare i vostri collaboratori e così via. Qualunque sia il vostro caso dovrete comunque chiedervi di cosa necessitate davvero prima di navigare nell’oceano di internet.
  2. Ricercare la competizioneAdesso che avete identificato le vostre esigenze, dovete cercare il fornitore che fa al caso vostro. Non temete di spingervi oltre la prima pagina di Google. Spesso le Compagnie offrono prodotti molto simili tra loro in cui la vera differenza risiede nelle possibilità di personalizzazione.
  3. Testare il prodottoComprereste un’auto senza fare un test-drive?No!Perché allora dovreste comprare un software? Qualsiasi prodotto, pure il peggiore vi offrirà un periodo di prova; dopotutto se i fornitori non sono tanto fiduciosi da farvi testare il loro prodotto, voi perché dovreste fidarvi? Mettete in pratica questa linea di pensiero e non potrete sbagliare poi così tanto nella scelta del vostro Time Tracking Software. Approfittare del periodo di prova è un eccellente modo di mettere le mani in pasta nel prodotto prima di intraprendere l’acquisto finale.
  4. Considerare una demoI manuali di istruzione e le FAQ sono una grande risorsa ma spesso sono pieni di linguaggi tecnici che fanno impazzire. Per questo, richiedere l’esecuzione di una demo del prodotto può rivelarsi un’ottima soluzione; basti pensare a quanti video del tipo “Come fare a” proliferano sul web ogni giorno, per rendersi conto di come è facile seguire le istruzioni attraverso una dimostrazione.
  5. Il Customer ServiceIl Customer Service può decretare la vita o la morte di un prodotto. Se volete che il vostro acquisto abbia lunga vita dovete cercare tra le Compagnie, quella che vi da anche il più valido supporto in caso di problemi tecnici. Vi consigliamo di preferire quei fornitori che possiedo una linea di comunicazione diretta coi clienti, veri fautori del successo o dell’insuccesso di un prodotto o un servizio. Avere a disposizione un supporto diretto nel momento esatto in cui la transazione non va a buon fine ad esempio, può fare la differenza.
  6. Selezionare un software flessibileSupponiamo che siate partiti con un’azienda di 15 persone e siete arrivati adesso a doverne gestire una di 150. Il software per il Time Tracking che avete scelto un tempo non sarà più in grado di soddisfare le molteplici esigenze che si vengono a creare in una compagnia differentemente articolata.

    Bene, ciò di cui avete bisogno è di un software che sia capace di adattarsi anche a cambiamenti di tale portata. Chiedete al fornitore di dimostrarvi la capacità di adattamento del software, se questi è in grado di farlo, allora avrete trovato la Compagnia che fa per voi!Flapps è un software per il Project Management che fornisce report di diverso tipo, dalla fatturazione, alla gestione delle assenze ai costi di progetto. Prevede un periodo di prova di 30 giorni con supporto live telefonico ed è flessibile tanto da adattarsi liberamente a grandi aziende come a piccole-medie imprese e professionisti che gestiscono più progetti e team di lavoro.
Comments are closed.